Elogio all’Egoismo

Fin dalla più giovane età ho avuto la sensazione che il modo di vivere della mia famiglia e della mia comunità avessero alcuni aspetti ampiamente migliorabili. Crescendo la mia veduta si fece più ampia, e intuii che le modalità delle persone che mi circondavano erano una conseguenza della società che l’uomo addirittura due volte Sapiens ha costruito e sta modellando da millenni.

Ho e mi hanno fatto credere per troppi anni che il poco amore per il prossimo fosse la causa degli aspetti più oscuri del genere umano (ora però fondamentali per l’evoluzione della nostra specie), come guerre, omicidi, violenze, paure inutili, stress, odio e tutti quegli avvenimenti ed emozioni che, se non integrate, portano inevitabilmente negatività su tutti i piani (come ansia e panico).

Credo invece che non sia questo deficit d’amore per il mondo a causare tutto ciò, ma l’insufficienza di egoismo nella sua forma più nobile. Con modalità differenti mi istruirono a sopprime questo atteggiamento, senza considerare che, come ogni cosa, ha un lato luce ed un lato ombra. 
Non mi hanno mai insegnato ha vedere la parte yin dell’amore (umano) e la parte yang dell’egoismo. A scuola in circa vent’anni di studio, non mi hanno spiegato che l’egoismo ha caratterizzato i primordi della vita, dove se tutti gli esseri avessero pensato prima agli altri e poi a se stessi, probabilmente ora non sarei qui a scrivere questo articolo. 
La soddisfazione dei propri bisogni fisiologici e psicologici porta all’omeostasi degli aspetti ad essi collegati. E’ un sentimento naturale datoci dalla natura appunto per un unico scopo: la sopravvivenza. 
Tutti quei programmi e percorsi nervosi privilegiati (ovvero l’associazione di stimoli dell’ambiente che ci circonda con le aree del piacere o dispiacere del cervello) che sopprimono eccessivamente l’egoismo sono disfunzionali e pericolosi, perché limitano e distruggono la felicità dell’individuo.

photo-1447706140685-aac3d804acf4

Distinguendo quindi la sua parte costruttiva e distruttiva, capiamo che l’egoismo ha un aspetto meraviglioso. L’amore per se stessi è la via per amarci per ciò che siamo e di conseguenza per accettare la vita e le sue sfide, perdonare, dare senza aspettarci di ricevere, vedere il mondo con gli occhi dell’amore e non della paura, non giudicare, non avere pensieri aggressivi e negativi, essere responsabili di ciò che siamo e viviamo, vivere nella positività, in una sola parola evolvere.

Ciò che vediamo è il riflesso della nostra realtà interiore, miglioriamo noi stessi amandoci profondamente e il mondo apparirà migliore, tutto parte da una tua scelta. 
Gesù disse: “Ama il prossimo come te stesso”, non “Ama te stesso come il prossimo”.

Questa consapevolezza mi ha dato e dovrebbe darti grande felicità. Se ti hanno o ti sei raccontato favole per anni, ora sai che amandoti di più puoi dare il tuo contributo per l’evoluzione interiore dell’uomo e dell’umanità e trovare dentro te, unico luogo di ricerca, le chiavi della tua felicità.
Tutto ciò anche con un po’ di sano egoismo.

GianMaria Zago

Vuoi eliminare l’ansia dalla tua vita ma pensi che non esista alcuna via di uscita? Inizia il programma di Addio Panico.

Se non ti senti ancora pronto per iniziare il percorso Addio Panico, vuoi conoscerci meglio o semplicemente vuoi qualche informazione in più sull’ansia o sugli attacchi di panico clicca qui, guarda il video e inserisci i tuoi dati per ricevere direttamente il corso gratuito che abbiamo creato per fornirti le informazioni base su ansia e attacchi di panico.